#GoldenGlobes #11Dicembre: annunciate tutte le nomination per il cinema

Tra le breaking news di questo freddo Lunedì 11 Dicembre, Sharon Stone e altre icone di Hollywood hanno presentato ufficialmente tutte le nomination ai Golden Globe (che rappresentano da ben 75 anni il più affidabile prologo agli Academy Award). Senza escludere eccezioni e colpi di scena, spesso la candidature agli Oscar confermano le simpatie espresse dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA): giuria che riunisce circa 90 giornalisti dalle stampa cinematografica internazionale.

In concreto, se gli Oscar mantengono l’aura del più celebre premio cinematografico al mondo, il globo d’oro è senz’altro al secondo posto.

Le differenze tra Oscar e Golden Globe sono poche ma decisive. A partire dai giurati: se i globi vengono assegnati dalla stampa estera, a decidere i destini degli Oscar è invece l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), associazione onoraria che riunisce migliaia di figure professionali, legate ai diversi settori dell’industria cinematografica statunitense.

In altre parole: le due giurie riflettono l’eterna ambivalenza tra critica e industry, America e resto del mondo. Scopo del gioco: conquistare entrambi, rastrellando premi a destra e sinistra (vedi l’eclatante caso di LA LA LAND di Demian Chazelle).

Altre differenze sostanziali tra Oscar e Golden Globe: i primi riguardano solo ed esclusivamente il cinema, i secondi attraversano invece grande e piccolo schermo, coinvolgendo anche le serie televisive. Non solo: le categorie dei Golden Globe sono molto più numerose, già che non si riferiscono genericamente a migliori film e attori, ma separano la commedia dal dramma.

L’appuntamento con i Golden Golbes è per la notte del 7 Gennaio 2018, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles.

A fare gli onori di casa, la star di Saturday Night Live Seth Myers…

E se il nome non vi dice nulla, niente paura: anche la stragrande maggioranza delle nomination si riferisce a film non ancora usciti nelle nostre sale (ma che arriveranno nei prossimi mesi).

Tra questi:

THE SHAPE OF WATER di Guillermo del Toro (Leone D’oro alla Mostra del Cinema di Venezia) favorito con 7 nomination nelle categorie principali, seguito da 6 nomination per TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI di Martin McDonagh (con Frances Mac Normand e Sam Rockwell) e THE POST di Steven Spielberg.

Ben 4 nomination per un film italiano: CALL ME BY YOUR NAME di Luca Guadagnino, già acclamato a Sundance e Toronto Film Festival. 4 nomination anche per LADY BIRD di Greta Gerwig, 3 per DUNKIRK di Christopher Nolan, THE GREATEST SHOWMAN di Michael Gracey (con Hugh Jackman e Michelle Williams), TUTTI I SOLDI DEL MONDO di Ridley Scott (tristemente noto per il licenziamento di Kevin Spacey, sostituito da Christopher Plummer).

Un buon successo anche per I,TONYA di Craig Gillespie (presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2017).

 

Ecco l’elenco completo di tutte le nomination per il cinema:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO

Chiamami col tuo nome

Dunkirk

The Post

The Shape of Water

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE

The Disaster Artist

Get Out

The Greatest Showman

I, Tonya

Lady Bird

MIGLIOR REGISTA

Guillermo Del Toro, The Shape Of Water

Martin McDonagh, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Christopher Nolan, Dunkirk

Ridley Scott, Tutti i soldi del mondo

Steven Spielberg, The Post

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO

Jessica Chastain, Molly’s Game

Sally Hawkins, The Shape of Water

Frances McDormand, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Meryl Streep, The Post

Michelle Williams, Tutti i soldi del mondo

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO

Timothée Chalamet, Chiamami col tuo nome

Daniel Day-Lewis, Il filo nascosto (Phantom Thread)

Tom Hanks, The Post

Gary Oldman, L’ora più buia

Denzel Washington, Roman J. Israel

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE

Judi Dench, Victoria & Abdul

Margot Robbie, I, Tonya

Saoirse Ronan, Lady Bird

Emma Stone, La battaglia dei sessi

Helen Mirren, Ella & John (The Leisure Seeker)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE

Steve Carell, La battaglia dei sessi

Ansel Elgort, Baby Driver

James Franco, The Disaster Artist

Hugh Jackman, The Greatest Showman

Daniel Kaluuya, Get Out

 

Tanto per iniziare con del tifo poco imparziale, tra le migliori attrici per una Commedia troviamo 2 autentiche regine: JUDI DENCH nei panni dell’imperatrice Vittoria per lo splendido VICTORIA & ABDUL di Stephen Frears  (che a Venezia ha ricevuto il premio alla carriera Jaeger-Le Coultre), in gara contro HELEN MIRREN, protagonista del nuovo film di Paolo Virzì, THE LEISURE SEEKER.

Tra i protagonisti maschili, meriterebbe certo un premio DANIEL DAY-LEWIS: PHANTOM THREAD (Il filo nascosto) di Paul Thomas Anderson è infatti annunciata come l’ultima interpretazione della sua carriera. Anche la colonna sonora del film, firmata da Johnny Greenwood dei RADIOHEAD, è candidata ai Golden Globes 2018.

Ma proseguiamo con le nomination, tra cui il miglior film straniero (grande favorito THE SQUARE, già vincitore della Palma d’Oro alla Festival di Cannes, nonché tra i pochi titoli attualmente in sala).

Tra gli outsider stranieri, grande attesa anche per OLTRE LA NOTTE di Fatih Akin (il regista de La sposa turca, Ai confini del paradiso, The Sound of Istanbul e Soul Kitchen).

 

MIGLIOR FILM STRANIERO

First They Killed My Father (Per primo hanno ucciso mio padre) di Angelina Jolie (Cambogia)

In the Fade (Oltre la notte) di Fatih Akin (Germania)

Loveless di Andrey Zvyagintsev (Russia)

The Square di Ruben Östlund (Svezia)

A Fantastic Woman di Sebastián Leli (Cile)

 

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Baby Boss

The Breadwinner

Coco

Loving Vincent

Ferdinand

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Mary J. Blige, Mudbound

Hong Chau, Downsizing

Allison Janney, I, Tonya

Laurie Metcalf, Lady Bird

Octavia Spencer, The Shape of Water

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Willem Dafoe, The Florida Project

Armie Hammer, Chiamami col tuo nome

Richard Jenkins, The Shape of Water

Christopher Plummer, Tutti i soldi del mondo

Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

MIGLIORE SCENEGGIATURA

The Shape of Water, Guillermo del Toro e Vanessa Taylor

Lady Bird, Greta Gerwig

The Post, Liz Hannah e Josh Singer

Tre manifesti a Ebbing, Missouri, Martin McDonagh

Molly’s Game, Aaron Sorkin

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

The Shape of Water

Il filo nascosto (Phantom Thread)

The Post

Dunkirk

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

“Home”, Ferdinand

“Mighty River”, Mudbound

“Remember Me”, Coco

“The Star”, Gli eroi del Natale

“This Is Me”, The Greatest Showman

 

Marta Zoe Poretti

#thelovingmemory

#GoldenGlobes

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: