A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO. La recensione in anteprima dell’horror di John Krasinski

di Marta Zoe Poretti

Presentato come l’horror più terrorizzante dell’anno, A quiet place – Un posto tranquillo mantiene al 100% le sue promesse.

Il film scritto, diretto e interpretato da John Krasiski, accompagnato da Emily Blunt (sua moglie sul grande schermo e nella vita) è un thriller ad altissima tensione, capace di inchiodare letteralmente lo spettatore alla poltrona. Il segreto di tanto terrore si chiama silenzio, e intendiamo davvero silenzio assoluto: un’esperienza così anomala da essere di per sé perturbante. Preparate il pelo sullo stomaco: A quiet place è pronto a soddisfare anche i più intransigenti cultori del genere.

Il film si apre sul più tipico scenario post-apocalittico: una famiglia si aggira in un supermercato deserto, recuperando scorte di cibo e medicinali. Padre, madre e tre bambini comunicano solo con il linguaggio dei segni: una delle bambine (Millicent Simmonds) è sordomuta, ma in pochi minuti capiremo che la regola del silenzio nasconde altre, terribili ragioni. Fuori del supermercato la città è completamente vuota: l’umanità è stata già massacrata da orribili creature anfibie, prive di vista ma ipersensibili al suono. Quel che resta della famiglia Abbott continuerà a vivere nella sua fattoria, senza scarpe, in punta di piedi, dialogando con lo sguardo, attenti al più piccolo errore: un rumore di appena 20 decibel è sufficiente a scatenare l’inferno. A breve, Evelyn e Lee dovranno escogitare soluzioni ancora più creative, se vogliono sperare di sopravvivere: riuscirà uno scantinato e una culla insonorizzata a nascondere la nascita di un nuovo bambino?

null

Forte di una sceneggiatura impeccabile, capace di tessere una tensione senza tregua, A quiet place di John Krasinski (star della serie The Office, che nel 2007 firma la sua prima regia con l’adattamento di Brevi interviste a uomini schifosi di David Foster Wallace) è un film solido, dalle invenzioni essenziali e sottili, che rilancia la posta senza tradire le premesse.

Il risultato è l’apoteosi del thriller al cardiopalma, perfetto per chi desidera un’esperienza insolita nel classico tracciato del genere Horror.

Arrivate preparati: in un’ora e mezza dominata dal silenzio, spaventa anche il suono dei nostri pensieri.

 

A quiet place – Un posto tranquillo è al cinema da Giovedì 5 Aprile grazie a 20th Century Fox.

#thelovingmemory

Una risposta a "A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO. La recensione in anteprima dell’horror di John Krasinski"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: