L’AMORE SECONDO ISABELLE. La recensione in anteprima della nuova commedia con Juliette Binoche

di Marta Zoe Poretti

Ispirato ai Frammenti di un discorso amoroso del maestro Roland Barthes, il nuovo film di Claire Dénis sceglie una luminosa Juliette Binoche per raccontare sentimenti, relazioni e altri disastri. Il risultato è una commedia sofisticata, anti-romantica e ricca di ironia, dal titolo L’amore secondo Isabelle (Un beau soleil interieur): uno tra i titoli più apprezzati nell’edizione 2018 di Rendez-vous – Festival del Nuovo Cinema Francese.

Sullo sfondo della ville lumière, il film racconta le avventure di Isabelle (Juliette Binoche): cinquantenne parigina, pittrice affermata, intenta a riscoprire dopo un divorzio regole e inganni del misterioso mondo delle relazioni. Tra illusioni, passioni fugaci e fiumi di lacrime, Isabelle insegue una meravigliosa utopia: quella del vero Amore. In questo viaggio di formazione troverà sulla sua strada banchieri e mentitori, attori e saltimbanchi, uomini indecisi, inadeguati oppure ossessivi, senza mai perdere quell’ardente speranza. Quando si rivolgerà a un indovino (Gerard Depardieu), le consiglierà di coltivare il suo bel sole interiore: l’uomo dei suoi sogni esiste e, se pur non si sa bene quando, è certo pronto ad arrivare.

Claire Dènis e Juliette Binoche si addentrano nel campo minato della commedia sentimentale con classe ineffabile, realizzando il miracolo di un film lieve, aggraziato, immune da facili cliché.

Fin dalla prima sequenza assisteremo a immagini lontanissime dalle selvagge e perfette sessioni erotiche del cinema Hollywoodiano: il banchiere amante di Isabelle (Xavier Beauvois) non è bello, non è prestante e oltretutto non è affatto un gentiluomo.

Claire Dènis, sul modello del saggio di Barthes, procede così per rapide impressioni, rappresentando attraverso una giostra di personaggi tutte le emozioni dell’innamoramento: attesa, euforia, dubbio, disillusione, e su tutto tanto, delizioso tormento.

Lo spettacolo di varia umanità che attraversa la vita di Isabelle è reso prezioso dalle brevi ma folgoranti apparizioni di grandi interpreti del cinema francese: Gerard Depardieu (irresistibile cartomante, che regala un piano-sequenza destinato a fare scuola), Philippe Katherine, Josiane Balasko, Sandrine Dumas, Nicolas Devauchelle, Paul Blain e Valeria Bruni Tedeschi.

isabelle poster

L’amore secondo Isabelle, vincitore del Prix SACD al Festival di Cannes 2017 e segnalato come “film della critica” dall’SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) vi aspetta in sala da Giovedì 19 Aprile.

#thelovingmemory

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: